Investire negli Stati Uniti - emigrare e lavorare negli USA - Roberto Mazzoni

Conquistare il sogno americano negli Stati Uniti o da casa propria

Assunzioni negli USA – importanza del profilo social

Chi cerca lavoro negli Stati Uniti deve prepararsi a competere con un gran numero di candidati sia all’interno degli USA sia da molte altre parti del mondo. Vivere e lavorare negli Stati Uniti è un obiettivo perseguito da milioni di persone ogni anno e le aziende statunitensi tendono a dare la priorità ai propri connazionali. E’ più semplice per un’impresa americana assumere un dipendente che abbia già la cittadinanza oppure il permesso di residenza negli Stati Uniti (la cosiddetta carta verde).

Tuttavia se il candidato ha le competenze che sono richieste da quel particolare lavoro e non è facile trovare alternative negli USA, le aziende sono disponibili a compiere i passi necessari a richiedere un visto di lavoro. Questo è particolarmente vero nei settori legati all’informatica e alle nuove tecnologie, ma può anche essere valido per impieghi più semplici, dove serva in ogni caso una competenza particolare come la preparazione della pizza.

Qualunque sia il tipo di lavoro, la selezione dei candidati segue criteri che ormai vengono utilizzati in molte parti del mondo. Di conseguenza, se rendete la vostra candidatura appetibile per un’azienda statunitense, l’avrete resa più appetibile anche per l’Europa oppurel’Italia.

Requisiti specifici e requisiti generali

Ogni professione avrà naturalmente i suoi requisiti. E’ opportuno che li conosciate molto bene prima di proporre la vostra candidatura. Un curriculum generico, che può andare bene per qualsiasi tipo di impiego non va bene per nulla.

Le aziende vogliono sapere che voi siete in grado di svolgere esattamente il tipo di attività che serve a loro senza che deddano addestrarvi a proprie spese. Vogliono la certezza che sarete immediatamente operativi. Questo è ancora più importante per chi viene dall’estero. In quest’ultimo caso chiederanno anche referenze che dimostrino le vostre effettive competenze.

Soddisfatto questo primo aspetto, un altro elemento importante è di avere una presenza accettabile sui social media. Quasi tutti i datori di lavoro sono ormai abituati a verificare la persona su Facebook oppure LinkedIn prima di contattarla.

Se trovano  commenti o immagini sgradevoli, bocceranno il candidato senza pensarci due volte. Ricordate che tutto quel che pubblicate sui social media fa il giro del mondo. Se c’è qualcosa che preferireste mantenere privato, tenetela per voi.

E’ una regola semplice, ma ancora molti la violano e vengono di conseguenza scartati. E’ un peccato rovinare una carriera per la quale si è lavorato duramente solo perché si è stati disattenti o noncuranti nelle nostre attività sui social media. Nel video abbinato a questo articolo andiamo più in dettaglio su questo particolare tema.

Roberto Mazzoni

Altri articoli collegati:

Il curriculum perfetto per chi cerca di lavorare con Google

Lavorare negli Stati Uniti insieme a Google

Come usare LinkedIn per trovare lavoro negli Stati Uniti

LinkedIn: come funzionano i social media per professionisti

Comments