Investire negli Stati Uniti - emigrare e lavorare negli USA - Roberto Mazzoni

Conquistare il sogno americano negli Stati Uniti o da casa propria

Furto di identità negli Stati Uniti, un fenomeno in crescita continua

Il furto di identità negli Stati Uniti, anche chiamato identity theft, è uno dei settori più importanti nel modo della cyber security. E’ anche il crimine che si sta sviluppando più rapidamente in tutto il mondo. Consiste nel furto di informazioni personali al fine di commettere vari tipi di frode.

Non servono competenze tecniche particolare per operare in questo settore. Basta conoscere la natura e la dimensione del problema, oltre che i possibili rimedi. Nei soli Stati Uniti, durante il 2016, ci sono state 15,4 milioni di vittime. Le perdite monetarie, durante lo stesso periodo, sono state di 16 miliardi di dollari.

Il numero di persone colpite è in continua crescita. Il danno economico invece fluttua di anno in anno. Ciò è dovuto a un progessivo aumento dei furti che non hanno lo scopo di rubare denaro. Infatti circa metà dei furti di identità negli Stati Uniti mirano a procurare benefici governativi in modo illecito.

Quali sono le fasce più colpite dall’identity theft

Statisticamente ci sono alcune categorie demografiche che vengono attaccate più di altre. I turisti sono nell’occhio del mirino perché devono utilizzare carte di credito e distribuire le loro informazioni personali ovunque vadano. Gli anziani sono costantemente colpiti perché sono soggetti deboli, soprattutto nei confronti di badanti e assistenti.

I bambini e minori in generale sono una vera e propria miniera di identità false perché non hanno modo di scoprire il furto per diversi anni. La quarta e ultima categoria “preferenziale” sono le persone decedute che offrono identità facilmente utilizzabili nel lungo periodo.

Nessuno è comunque indenne da questo tipo di crimine informatico. Affrontare questo tipo di problema da soli vi può rovinare l’esistenza. La vittima non è più in grado di condurre una vita normale. Perde gran parte del proprio denaro. Le viene preclusa qualsiasi forma di credito. Talvolta deve rinunciare alla propria automobile e persino alla propria casa. Viene coinvolta in questioni fiscali e legali che non la riguardano. Può persino finire in prigione.

Possibili rimedi contro il furto di identità

Per scongiurare questi effetti disastrosi, negli Stati Uniti si vanno diffondendo numerosi servizi di protezione. Sono gestiti da società di primo piano che offrono solitamente tre servizi.

  1. Prevenzione e monitoraggio dell’uso dei dati personali (tutte le informazioni collegate alla vostra persona vengono monitorate periodicamente e qualsiasi comportamento anomalo viene segnalato)
  2. Assicurazione contro i danni derivati dal furto d’identità (copre le spese legali per ripistinare il vostro buon nome e per coprire i danni monetari recati a voi e ad altri)
  3. Investigazione (per scoprire chi sta usando la vostra identità e procurare le prove necessarie all’azione legale cautelativa).

La conbinazione di queste tre attività permette di ripristinare la vostra identità e di bloccare i danni nel breve periodo. Il completo ripristino può richiedere mesi o persino anno, ma voi sarete in grado di vivere la vostra vita quasi normalmente.

Cinque tipi di Identity Theft

Le società di ricerca che si occupano di questo settore hanno catalogato cinque diversi tipi di furto di identità.

  1. Business e commerciale (usare il nome di un altro al fine di procurarsi un credito. L’identità rubata viene utilizzata per chiedere mutui, prestiti personali oppure fidi per la propria azienda).
  2. Criminale (commettere un crimine usando l’identità di un altro).
  3. Finanziaria (procurarsi beni o servizi a spese di un altro).
  4. Identity Cloning (si copia l’identità di un altro e la si usa per vivere la propria vita).
  5. Medica (si usa il nome di qualcun altro per procurarsi cure oppure farmaci).

C’è anche la possibilità si utilizzare un’identità sintetica. In questo caso il ladro mescola dati di più persone oppure usa solo il nome e inventa il resto.

Roberto Mazzoni

 

 

Comments