Investire negli Stati Uniti, emigrare e lavorare negli USA - Roberto Mazzoni

Conquistare il sogno americano negli Stati Uniti o da casa propria

Come evitare le truffe nella lotteria per la Green Card

Siamo nel periodo dell’anno in cui è possibile partecipare alla lotteria per l’assegnazione di una Green Card e naturalmente fioriscono le truffe. Proprio ieri è arrivato nella mia casella di posta elettronica un messaggio dall’apparenza ufficiale in cui mi veniva comunicato che avevo vinto la lotteria, alla quale non avevo nemmeno partecipato. Nel messaggio mi veniva anche comunicato che, per assicurarmi l’emissione della Green Card, avrei dovuto versare la somma di 879 dollari a beneficio di un certo signor James Turley, residente a 73 Queens Avenue, Londra. Nell’e-mail venivo avvisato che avrei avuto solo cinque giorni per trasferire il denaro avvalendomi esclusivamente di Western Union.

Lo strano fatto di dover compensare un cittadino britannico per un atto che riguarda il governo degli Stati Uniti veniva giustificato dicendo che il denaro sarebbe stato in realtà consegnato all’ambasciata americana a Londra, perché tale sede aveva relazioni diplomatiche privilegiate con il mio paese di origine.

Il messaggio dava ampie spiegazioni su come effettuare il trasferimento di contante attraverso Western Union e riportava in cima l’immagine ufficiale dell’U.S. Department of State. Il mio nome e la data di accettazione (ieri) venivano riportati in grassetto e a chiare lettere nel centro del messaggio, indicando anche un mio numero di telefono cellulare autentico, ora non più attivo.

Siti originali e siti fasulli

Guardando attentamente all’inizio del messaggio, si nota che il messaggio proviene da “confirm@div-dvp.com” un sito privato che non ha nulla a che vedere con il sito ufficiale statunitense dedicato alla gestione della lotteria: www.dvlottery.state.gov e guardando su Google Maps all’indirizzo fornito per il destinatario del denaro, vediamo una pacifica contrada alla periferia di Londra che non ha nessuna relazione con l’ambasciata americana a Londra.

Il testo è congegnato per convincerci che il pagamento della somma richiesta è indispensabile, anzi obbligatorio per legge, e che solo pagando immediatamente si può avere la CERTEZZA di ottenere la Green Card dopo aver sostenuto una speciale intervista alla quale saremo convocati una volta spedita via fax la conferma del pagamento.

Nel testo ci viene anche chiesto di non contattare il mittente telefonicamente per chiedere informazioni sul procedere della pratica.

Evidentemente il truffatore è riuscito a mettere le mani su una serie di nomi e di indirizzi di posta elettronica collegati a persone che hanno dimostrato il loro interesse ad entrare negli USA. L’elenco non è aggiornato perché riporta informazioni vecchie di anni, ma è comunque sufficiente per lanciare una campagna di messaggi spam nell’attesa che qualcuno abbocchi. Il fatto stesso che ci siano in circolazione messaggi di questo genere, indica che ci sono persone che effettivamente mandano i soldi sperando di ottenere la Green Card. Se non ci fosse una possibilità di guadagno, questi malviventi non perderebbero il loro tempo nel congegnare l’imbroglio.

A dire il vero, il messaggio può suonare molto convincente a chi non conosce abbastanza bene i meccanismi che regolano la lotteria della Green Card, perciò ho ritenuto opportuno condividere con voi questa notizia in modo che possiate passare parola ed evitare che qualcuno butti al vento 879 dollari e magari anche cifre più importanti. Infatti i truffatori spesso cercano di estorcere altro denaro dalle vittime che hanno abboccato la prima volta, dichiarando ad esempio che la pratica è più complessa del previsto e che serve un secondo versamento.

Nei prossimi giorni vedremo come funziona la lotteria veramente.

Roberto Mazzoni

Comments