Investire negli Stati Uniti - emigrare e lavorare negli USA - Roberto Mazzoni

Conquistare il sogno americano negli Stati Uniti o da casa propria

Lavorare negli USA con Google

Lavorare negli USA con Google è uno dei sogni di numerosi giovani e meno giovani che cercano uno sbocco professionale al di fuori dei confini del proprio paese. Famosa per il suo ambiente di lavoro amichevole e leggendaria per la sua capacità di crescita, Google è di sicuro l’azienda che oggi più di ogni altra raffigura il sogno americano. Con più di 61.000 dipendenti questa è anche una delle aziende più impegnate nella ricerca di nuovo personale sia negli USA sia all’estero.

Trattandosi di una multinazionale, Google offre un percorso ottimale per chi cerca di trasferirsi negli USA perché il candidato può cominciare col farsi assumere in una sede locale oppure sviluppare un rapporto di collaborazione come freelance esterno e quindi chiedere l’assunzione negli USA partendo da un curriculum interno già consolidato e dalla disponibilità di persone all’interno che possono sostenere la sua candidatura.

In generale, qualunque sia il percorso scelto, Google è il miglior punto di riferimento per chi cerchi lavoro all’estero perché l’azienda cerca in tutti i modi di istruire i propri candidati su come rendersi accettabili e superare la feroce concorrenza così da essere notati e scelti.

Il primo passo per essere considerati da Google

I consiglio che riportiamo qui non valgono solo per Google, ma per qualsiasi altra azienda statunitese e internazionale. Infatti Google sta facendo scuola anche in questo senso e molte altre aziende, che operano in settori del tutto diversi, prendono Google a esempio per la modalità di selezione del proprio personale e le proprie attività di reclutamento.

Il primo passo che il candidato deve compiere è di consultare con attenzione l’elenco di posizioni disponibili presso Google andando alla sezione https://www.google.com/about/careers. Una volta trovata una o più posizioni di suo interesse oppure alla sua portata, deve preparare un curriculum fatto su misura per quella particolare posizione.

Questo è il consiglio esplicito fornito gli esperti di risorse umane di Google e questo stesso consiglio vale anche per qualsiasi altro annuncio di lavoro che si possa trovare su siti specializzati come indeed.com. Il primo errore è di proporre un curriculum standard, del tipo che si spedisce senza variazioni a qualsiasi possibile datore di lavoro. Siamo nel millennio della personalizzazione e perciò le aziende americane, Google in testa, vogliono un curriculum che sia fatto apposta per loro e che sia stato sviluppato appositamente per la posizione alla quale si vuole concorrere. Fare diversamente significa essere esclusi da subito. Nel video abbinato a questo articolo vediamo più in dettaglio questo aspetto importante nella ricerca di un nuovo lavoro negli USA oppure in qualsiasi altro paese occidentale.

Comments