Investire negli Stati Uniti, emigrare e lavorare negli USA - Roberto Mazzoni

Conquistare il sogno americano negli Stati Uniti o da casa propria

Nuovi controlli sugli immigrati alla frontiera con il Messico

I nuovi controlli sugli immigrati alla frontiera con il Messico hanno dimezzato l’afflusso di clandestini negli Stati Uniti nel corso di un solo mese. In primo luogo la polizia di frontiera è ora libera di operare a tutto campo. Tutte le limitazioni che erano state poste dall’amminstrazione Obama sono state eliminate.

Di conseguenza l’attività d’intercettazione si sviluppa in modo più efficiente sia sul confine vero e proprio sia sul territorio adiacente. In un articolo precedente avevamo parlato della volontà di costruire un nuovo muro. Mentre il progetto del muro procede, il governo americano sta potenziando la polizia di frontiera con nuovi agenti e con strumenti tecnologici.

L’obiettivo è di ridurre drasticamente l’afflusso di immigrati clandestini e di droga attraverso il vastissimo confine tra Messico e Stati Uniti. I primi due mesi di lavoro mostrano risultati eccezionali.

Nuovi finanziamenti per il muro e in confine messicano

Il Department of Homeland Security ha richiesto 3 miliardi di dollari in aggiunta al budget già concesso per il 2017. Questo denaro servirà per assumere nuovo personale e per avviare la costruzione del muro.

Una parte importante dei nuovi finanziamenti verrà dedicata alla produzione di prototipi del nuovo muro. Il Presidente Trump vuole un muro di cemento, una struttura imponente. Le sue richieste vanno però mediate con le esigenze delle guardie di frontiera.

La produzione di prototipi permettà di trovare la struttura ideale che permetta un controllo visivo adeguato del confine e un deterrente efficace per chi voglia scavalcare. Verranno anche aggiunti dispositivi elettronici moderni per la sorveglianza a distanza.

Le cinquecento nuove guardie che saranno assunte a breve disporranno quindi di strumenti sofisticati per controllare quel che succede.

Messicani diretti in Canada

Il flusso di immigrati illegali dal Messico si è ridotto spontaneamente. La gente sa che è molto più difficile attraversare e perciò molti non ci provano nemmeno. Numerosi immigrati illegali stanno lasciando gli Stati Uniti spontaneamente per tornare in Messico.

Non vogliono finire in prigione ed essere deportati dai raid sempre più numerosi della polizia d’immigrazione. Il governo messicano è soverchiato dalle persone che richiedono dopo il loro rientro in territorio messicano.

Gran parte dei clandestini che attraversavano il confine prima dell’arrivo di Trump provenivano dall’esterno del Messico. Molti arrivavano dal Centro America e da altre nazioni, inclusa la Cina.

La nuova destinazione preferenziale per gli immigrati clandestini è il Canada. Molti lasciano gli Stati Uniti per attraversare clandestinamente il confine candese nonostante il clima invernale. Ci si aspetta che questo flusso aumenti drasticamente in primavera e in estate.

Ad esempio, una delle comunità di immigranti che stanno migrando a nord sono i rifugiati somali del Minnesota. Dal Messico diverse persone prendono un aereo direttamente per il Canada contando sul fatto che ora è più facile entrare.

Nel video allegato a questo articolo vi spieghiamo in dettaglio l’evoluzione della situazione e di come la nuova politica d’immigrazione può influenzare gli italiani.

Comments