Cyber Economy - Cyber Security - Crypto Economy - Roberto Mazzoni

L'economia digitale come nuova piattaforma competitiva mondiale

Che cos’è blockchain e perché è diventata la nuova moda del software

Blockchain è il sistema di registrazione delle transazioni originariamente concepito per Bitcoin. Risolve un problema tecnologico che ha impegnato l’industria informatica e finanziaria per oltre un trentennio. E’ una delle più grandi scoperte del secolo se non addirittura la più importante secondo alcuni.

Il suo punto di forza consiste nell’essere molto difficile da violare, sinora nessuno c’è riuscito. Inoltre offre un sistema economico e affidabile per costruire un “libro mastro contabile distribuito”.

Non esiste una sola entità che tenga traccia delle transazioni, autenticandole, come avviene nella finanza tradizionale. Qui abbiamo un’intera rete di sistemi paritetici (che operano con lo stesso grado di autorità) che partecipano alla sua manutenzione.

Nel caso uno di tali sistemi venga attaccato e violato, la sua copia del database blockchain non sarebbe più coerente con le altre copie. Verrebbe quindi scartata perché manomessa e il sistema violato recupererebbe una copia corretta da un altro computer della rete.

La funzione fondamentale di blockchain

Questa tecnologia viene utilizzata sostanzialmente per evitare che una persona spenda due volte gli stessi “soldi digitali” per acquistare due cose diverse.

Sappiamo bene che è molto facile copiare e duplicare qualsiasi oggetto digitale. E questo vale anche per il denaro. Blockchain impedisce tale duplicazione e garantisce quindi affidabilità e coerenza alle registrazioni contabili legate a monete totalmente digitali. E questo senza il bisogno di un registro centralizzato e controllato da una singola autorità garante.

Lo fa registrando ogni singola transazione nella forma di un blocco indissolubilmente legato al precedente. La nuova transazione contiene infatti una specie di “sintesi” non falsificabile della transazione precedente. La catena che lega le varie transazioni non può spezzarsi mai. L’ultima transazione deve sempre essere un’evoluzione della precedente.

Non solo bitcoin

Benché sia stato il fattore determinante per il successo di Bitcoin, la tecnologia blockchain non si ferma qui. E’ stata infatti utilizzata per molte altre cryptocurrencies e anche per innumerevoli progetti software estranei al mondo “crypto”. La troviamo infatti nella sanità, nella finanza, nelle transazioni immobiliari e via di questo passo.

Nel 2017 non c’è stata una sola software house statunitense che non abbia sviluppato almeno un progetto sperimentale su blockchain. E questo include giganti come Microsoft e Facebook. Si tratta quindi di uno standard di fatto destinato ad avere una vita propria anche indipendente dal futuro delle cryptocurrencies.

Roberto Mazzoni

Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.