Investire negli Stati Uniti, emigrare e lavorare negli USA - Roberto Mazzoni

Conquistare il sogno americano negli Stati Uniti o da casa propria

La carriera di Network Administrator come punto d’ingresso negli USA

Esistono svariati motivi per seguire la carriera di network administrator in Europa e negli USA. Innanzi tutto è una delle professioni tecniche più remunerate. Inoltre consente un percorso stabile nel corso dell’intera vita professionale senza dover necessariamente cambiare mestiere. Infine è una delle principali porte di accesso al settore della cyber security dove la richiesta di personale qualificato è insaziabile e lo resterà per i prossimi 15 anni.

Nel grafico che abbiamo realizzato per mappare tutte le professioni disponibili nel mondo della cyber security, il network administrator è il secondo gradino nel percorso di carriera. Viene subito dopo la posizione di system administrator che abbiamo già descritto.

Il Network Administrator è il secondo gradino nella carriera aziendale in ambito di cyber security.

Il Network Administrator è il secondo gradino nella carriera aziendale in ambito di cyber security.

Nelle piccole aziende le due posizioni coincidono e c’è un solo “administrator” che si occupa sia dei sistemi sia delle reti. A mano a mano che l’azienda cresce, le due professioni si separano.

Il network administrator è quella figura che si occupa di gestire, costruire e pianificare la rete locale dell’azienda come pure le sue connessioni con Internet e con altre reti esterne. Ha competenze molto specifiche che si acquisicono anche mediante certificazione e si sviluppano su cinque livelli differenti.

I primi due livelli di Network Administrator

Al primo livello abbiamo il neofita che lavora sotto la stretta supervisione di un network administrator più esperto. Il nome di questa posizione è Entry Level Network Administrator e include le seguenti mansioni:

Assistere nell’amministrazione quotidiana di una rete e di un insieme di server. Monitorare le prestazioni della rete ed eseguire test per fornire una diagnosi dei problemi ed assistere nell’attivazione di soluzioni. Eseguire aggiornamenti e manutenzione di routine. Tenere traccia dell’inventario dei vari componenti e della relativa documentazione. Imparare il mestiere sotto la supervisione di amministratori di rete più esperti.

I requisiti formativi includono una laurea e possibilmente la disponibilità di certificazioni di primo livello come Network + di CompTIA e CCENT (Cisco Certified Entry Networking Technician). L’esperienza va da 0 a 2 anni. La laurea non è indispensabile, mentre le certificazioni sono altamemte richieste.

Posizioni di carriera possibili per il Network Administrator negli USA

Posizioni di carriera possibili per il Network Administrator negli USA

Il secondo livello prende il nome di Intermediate Level Network Administrator e abbraccia le seguenti attività:

Le stesse del livello I più installare nuove attrezzature e nuovi software. Aggiornare e correggere (patch) il software esistente. Occuparsi delle attività di disaster recovery che sono tutte le operazioni necessarie a ripristinare l’attività dell’azienda dopo una grave emergenza. Eseguire il backup delle informazioni importanti.

E’ richiesta una laurea e questa posizione opera comunque sotto la supervisione di un amministratore più esperto. E’ comunque una mansione che richiede più esperienza, da 2 a 4 anni, e per la quale si consiglia di avere una certificazione CCNA (Cisco Certified Network Associate). Da qui la persona può continuare la carriera come network administrator oppure spostarsi direttamente nel campo della cyber security. Il livello di remunerazione è buono, le possibilità di trovare impiego alte.

I livelli di Senior Network Administrator

Una volta che si è acquisita abbastanza esperienza diventa possibile godere di piena libertà operativa e, col tempo, assumere la gestione di altri network administrator. A livello 3 abbiamo il Senior Level Network Administrator che si occupa delle seguenti attività:

Mantenere la responsabilità per il funzionamento quotidiano di reti e server. Installare, configurare e gestire il software di sistema. Tenere sotto controllo le prestazioni della rete, identificare problemi e attuare soluzioni. Pianificare ed eseguere aggiornamenti e correzioni del software (patch). Installare nuove apparecchiature e nuovo software. Creare e mantenere aggiornato un piano per il disaster recovery e per il backup delle informazioni aziendali. Partecipare su richiesta nella valutazione di nuove tecnologie al fine di ottimizzare le prestazioni e l’efficienza della rete.

Si richiede solitamente una laurea e sicuramente certificazioni che includono CCNA (Cisco Certified Network Associate) Security e le altre certificazioni Cisco che abbiamo visto prima. Riporta al management aziendale, ma non viene superveduto da altri amministratori. Lavora in modo indipendente collaborando con altri colleghi. Partecipa alla soluzione di problemi di complessità moderata. Deve avere dai 4 ai 7 anni di esperienza.

Al livello successivo troviamo il Network Administrator IV. Qui le mansioni sono le stesse del livello III, quel che cambia è il livello di retribuzione e di esperienza, che in questo caso supera i 7 anni. Lavora nella completa indipendenza tecnica e può coordinare un gruppo di amministratori. Si occupa di questioni tecniche complesse tenendo conto anche degli aspetti business legati a tali questioni. Ha svariate certificazioni tra cui CCNP (Cisco Certified Network Professional) e tutte le certificazioni Cisco viste prima.

Le certificazioni richieste per la posizione di Network Administrator cominciano con Network + di CompTIA e continuano con le numerose certificazioni Cisco disposte in ordine di difficoltà.

Le certificazioni richieste per la posizione di Network Administrator cominciano con Network + di CompTIA e continuano con le numerose certificazioni Cisco disposte in ordine di difficoltà.

Il vertice della carriera tecnica di Network Administrator

Al vertice della carriera troviamo Network Administrator V – Consultant. Svolge tutte le attività dei livelli sottostanti fornendo anche consulenza al management aziendale nell’adozione di nuove tecnologie. Conduce anche studi di fattibilità per guidare le decisioni del management.

Lavora su progetti tecnici altamente complessi e all’avanguardia. Opera sulla base di obiettivi di ampio respiro e con una supervisione molto modesta da parte del top management. Coordina l’attività di tutti i network administrator sotto di lui. Ha più di 10 anni di esperienza nel settore. La remunerazione è molto alta e si tratta di una posizione molto sicura.

Posizioni manageriali al di sopra del Network Administrator

Esistono diverse altre posizioni al di sopra dell’amministratore di rete. Qui ne citiamo due che riteniamo essere le più importanti in questo contesto. La prima è la figura del Network Operations Manager che svolge le seguenti mansioni:

Responsabilità per le prestazioni e disponibilità quotidiane della rete aziendale. Analizzare la rete e raccomandare modifiche. Valutare le necessità correnti e future dell’organizzazione. Supervedere il lavoro quotidiano dello staff che si occupa della rete. Registrare incidenti e modifiche.

Si tratta di una posizione manageriale che richiede una laurea in un’area di specializzazione. E’ un manager di primo livello e si assicura che l’azienda raggiunga i propri obiettivi. Dispone di piena autorità sulle attività del personale affidato a lui. Conosce a fondo i meccanimsi che regolano il funzionamento del suo dipartimento. Dispone di almeno 5 anni di esperienza tecnica personale e da 1 a 3 anni di esperienza nella supervisione di altri tecnici. Questa è la persona che approverebbe l’assunzione di personale straniero.

La seconda posizione manageriale che consideriamo è quella del Network Planning Manager. Le sue mansioni includono:

Sviluppare, pianificare e realizzare gli obiettivi strategici generali del sistema di rete di un’azienda. Valutare e raccomandare cambiamenti ai requisiti di rete correnti e futuri al fine di centrare gli obiettivi aziendali.

Riporta al capo di un dipartimento e gestisce staff nell’esecuzione quotidiana dei loro compiti. E’ un manager di primo livello.  Si assicura che gli obiettivi dei vari progetti vengano raggiunti nel rispetto del budget. Ha la stessa esperienza del Network Operations Manager, ma la sua attività è dedicata alla pianificazione piuttosto all’operatività. Anche questo può essere un manager che raccomanda l’assunzione di personale straniero.

Tre percorsi di carriera per il Network Administrator

Come abbiamo anticipato all’inizio, la posizione di amministratore di rete offre tre possibili percorsi evolutivi. Il primo è un percorso unicamente tecnico dove la persona mantiene la posizione di Network Administrator per almeno 10 anni e arriva ai vertici di competenza tecnologica nel suo mestiere. A quel punto può diventare un consulente tecnico all’interno della propria azienda oppure un freelance.

Il secondo percorso è un passaggio verso mansioni di cyber security dopo aver maturato almeno due o tre anni di esperienza nella gestione tecnica di reti. Il terzo percorso è infine manageriale. Comprende 5 anni di esperienza tecnica personale e da 1 a 3 anni nel coordinamento di altri tecnici.

Qualunque sia il percorso scelto, c’è ampia richiesta di personale di questo tipo negli Stati Uniti e in Europa. In tutti i casi si può arrivare a stipendi molto alti che possono permettervi di mantenere agevolmente una famiglia oppure uno stile di vita elevato. Questo è decisamente uno dei punti di ingresso possibili per chi progetta di venire negli USA come dipendente.

Roberto Mazzoni

 

Comments