Cyber Economy - Cyber Security - Crypto Economy - Roberto Mazzoni

L'economia digitale come nuova piattaforma competitiva mondiale

Perché i grandi investitori comperano cryptocurrencies

Gli investitori istituzionali credono nelle cryptocurrencies. Le monete digitali stanno diventando un elemento stabile nei portafogli d’investimento gestiti dai professionisti della finanza. Fungono da elemento di compensazione nei confronti di altri strumenti finanziari che rispondono a dinamiche diverse e quindi possono crollare quando invece le cryptocurrencies salgono, e viceversa.

La politica di non mettere mai tutte le uova in un cesto è tipica del mondo finanziario e prende il nome di “portafoglio diversificato”. Puntando su vari cavalli contemporaneamente, si ha maggiore probabilità di vincere un premio che compensi le perdite su altri fronti.

Le cryptocurrency sono uno stumento d’investimento molto volatile. Ciò significa che risentono di vistosi cambiamenti di valore nell’arco anche di pochi giorni. Al tempo stesso, però, mostrano un trend di crescita costante sul lungo periodo.

Non tutte le crypto currency sono uguali

Solo alcune valute digitali sono entrate nei portafogli dei grandi investitori. Troviamo i soliti nomi di spicco come Bitcoin, Ethereum, Ripple e un’altra dozzina di crypto valute. Le altre migliaia di monete digitali nate negli ultimi tempi sono guardate con sospetto perché difficilmente riusciranno a sopravvivere.

Se ci limitiamo quindi ai nomi più importanti, vediamo che il valore oscilla vistosamente, ma nel lungo periodo lascia intendere una rivalutazione importante. La rapida caduta dei valori all’inizio di quest’anno ha favorito nuovi acquisiti in massa.

Gli esperti seguono infatti la strategia disegnata da tempo da Warren Buffet, il più grande investitore finanziario tradizionale, che compera quando tutti gli altri vendono e vende quando tutti gli altri comperano. La regola operativa chiave è quindi di andare contro-corrente e di cogliere le opportunità quando le altre persone si ritirano spaventate.

Un’ottica di lungo periodo

Il day trading, vale a dire l’acquisto e la vendita di valuta nel corso della stessa giornata, è un’attività che può essere molto remunerativa, ma anche altrettanto rischiosa.

Gli investitori istituzionali preferiscono adottare una visione di lungo periodo seguendo un’altra massima di Warren Buffet: compera come se da domani i mercati fossero chiusi per 10 anni.

Questo significa analizzare più a fondo una cryptovaluta oppure un’azienda che operi nel settore, prima d’investire. Perché l’investimento dovrà avere una durata molto lunga. Sarà quindi impermeabile alle fluttuazioni se, alla fine dei dieci anni, l’azienda esisterà ancora e sarà cresciuta.

Nel caso di una crypto-valuta è impossibile fare previsioni su un periodo così lungo, ma è comunque fattibile avere un’ottica abbastanza lunga da non curarsi dell’altalenare giornaliero dei valori.

Gli investitori professionali usano strumenti di simulazione sperimentati nel mondo della finanza convenzionale per cercare d’indovinare dove andranno le cryptocurrencies sul lungo periodo e sono abbastanza rassicurati da scommetterci parte dei fondi dei loro clienti.

Roberto Mazzoni

Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.