Cyber Economy - Cyber Security - Crypto Economy - Roberto Mazzoni

L'economia digitale come nuova piattaforma competitiva mondiale

Quando conviene attivare il mining personalizzato o professionale

L’attività di mining è fondamentale per la gestione di una blockchain e l’emissione di nuove cryptocurrencies. Grazie a questa funzione, le transazioni della rete vengono registrate e convalidate. Solo grazie all’operato dei miner è possibile trasferire denaro digitale e svolgere tutte le altre attività collegate al mondo della cryptoeconomy.

In cambio, il miner riceve una porzione delle monete digitali che vengono emesse con ogni nuova transazione. In pratica, ogni volta che si aggiunge un blocco alla blockchain, nuove monete vengono generate e messe a disposizione della rete.

La velocità di emissione è pre-definita e cambia a seconda della particolare cryptocurrency che si usa. La difficoltà di emissione varia invece in funzione della complessità del blocco. Infatti se il blocco contiene molte transazioni, la difficoltà viene aumentata e serve maggior potenza elaborativa per convalidarlo.

Nella maggior parte delle blockchain, non esiste un punto centrale di controllo e i miner operano tutti in competizione tra loro. Al fine di aggiudicarsi la validazione di un blocco, ciascuno di loro deve risolvere un complesso problema matematico. Il primo che ci riesce vince. Ciò tuttavia comporta spesso un elevato consumo di elettrica.

Due grandi categorie di miner

Esitono quindi due categorie di miner: quelli occasionali e quelli professionali. I miner occasionali sfruttano i tempi morti del proprio computer svolgendo attività di calcolo all’interno di un pool. Al fine di essere competitivi, diversi minatori uniscono le proprie forze e suddividono i profitti.

Chi opera in questo modo ottiene guadagni modesti, ma costanti e non consuma energia in eccesso perché sfrutta capacità del proprio computer che altrimenti andrebbero sprecate. Nel momento in cui scrivo questo articolo, ad esempio, un programma di mining sta funzionando in background.

Il mio lavoro non viene in alcun modo impedito o rallentato dalla presenza di tale programma e in compenso io accumulo crediti nei confronti del pool che su trasformeranno in un pagamento futuro.

In questa situazione non si viene pagati immediatamente, bensì il pool lascia accumulare una quantità minima di cryptocurrency prima di liquidare il debito nei confronti dei singoli miner.

Più lunga e costante è la permanenza nel pool, maggiori saranno i guadagni potenziali. E’ possibile anche svolgerlo da telefonino per alcune cryptocurrencies

Il mining professionale va fatto nella fase iniziale di una moneta

Il secondo tipo di mining è quello professionale dove si allestisce un complesso sistema dotato di notevoli capacità di elaborazione. In questo caso i costi dell’apparecchiatura sono notevoli e il consumo di energia è significativo. Permette di guadagnare monete più rapidamente, ma conviene solo nella fase iniziale della vita di una cryptocurrency.

A mano a mano che una moneta digitale cresce di valore, aumenta il numero di miner in competizione e anche la complessità delle transazioni. Si arriva al punto in cui il singolo non può più competere e vincono solo le grandi strutture.

Questo è il caso ad esempio di Bitcoin che oggi viene gestita unicamente da grandi impianti di mining con migliaia di computer che lavorano in parallelo e con un consumo di energia enorme.

Se invece si sceglie una cryptocurrency ancora in fase di lancio, è possibile svolgere mining professionale in modo competitivo anche a livello individuale. Dovrete comunque investire qualche migliaio di dollari per le apparecchiature e qualche centinaio di dollari per il consumo di corrente. Avrete però la possibilità di essere abbastanza competitivi e di guadagnare abbastanza monete da coprire il costo dell’energia e progressivamente recuperare il costo dell’apparecchiatura.

Roberto Mazzoni

Comments

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.